SAN CESAREO (Roma). Scoperta, anche dai vandali, la villa di Cesare.

Pubblicato il : 20 Luglio 2011
Ancora una scoperta archeologica, dopo la casa di Massenzio, che si estende su un’area di 20mila mq con i pavimenti musivi intatti, le mura alte due metri e altri reperti, sempre a San Cesareo, vicino a Roma.
Una grande domus repubblicana con terme, mosaici (uno, integro, di 80mq), cisterne: alcuni archeologi ritengono sia la casa di Giulio Cesare.
«Mancano interventi di restauro e vincoli richiesti da tempo su tutta la zona archeologica, estesa per 54mila mq», denuncia il comitato civico della zona che chiede la nascita di un parco archeologico.
Il sito è invece da tempo abbandonato ai vandali e un’altra minaccia viene da un piano edilizio che, secondo il comitato, ha già iniziato devastanti sondaggi con le ruspe.

Autore: Tina Lepri

Fonte: Il Giornale dell’Arte, edizione online, 10 giugno 2011

Print Friendly, PDF & Email
Partners