Archivi

Sarà l’Intelligenza Artificiale a svelare e fare nuova luce sui misteri dei preziosissimi papiri di Ercolano. Il “fondo librario” del 79 d.C. bruciato dal Vesuvio contiene la più antica storia della filosofia europea che ora verrà letta e analizzata con ...

Le origini di Blera sono databili intorno all’VIII-VII secolo a.C., come dimostrano le numerose necropoli site intorno all’abitato. Sebbene sul pianoro della città siano stati rinvenuti resti attribuibili ad un importante insediamento della tarda età del bronzo, l’abitato storico non ...

L’arco borbonico, chiamato ancora oggi dai partenopei o’ Chiavicone, fu costruito nel XVI secolo per volere del vicerè spagnolo Don Pietro Toledo, come condotto per la principale rete fognaria della città che sfociava sulla spiaggia del Chiatamone, nei pressi dell’attuale ...

Aquileia è un campo di studi molto ricco e diversificato. Negli ultimi anni le tematiche aquileiesi, in tutti i campi, sono state molto indagate specialmente da un folto gruppo di giovani studiosi, appartenenti a più università. I collegamenti con il ...

Nel 1938 l’archeologo Pietro Romanelli, nel corso di una campagna di scavi condotta sulla Civita, sede dell’abitato dell’etrusca Tarquinia, rinveniva presso i resti del più grande edificio sacro venuto finora in luce in Etruria, la cosiddetta “Ara della Regina”, un ...

Le Grotte di Piyang sono uno tra i siti archeologici più importanti e misteriosi del Tibet. Intorno a loro ci sono ancora tanti misteri da svelare. Il Tibet, una terra ricca di misteri e di suggestioni. E’ considerata il tetto ...

Durante i lavori di restauro conservativo dello storico Palazzo Dorta a Udine, che a breve ritornerà a splendere dei fasti del passato su iniziativa dell’imprenditore Alessandro Salvatelli, sono emersi resti archeologici che vanno dall’epoca protostorica all’età moderna, rivelando novità di ...

Alcune monete che rappresentano Augusto e la Vittoria. La Vittoria è sempre legata al globo terrestre, simbolo così del dominio di Augusto sul mondo. Con “monetazione di Augusto” oppure “monetazione augustea” si intende l’insieme delle monete emesse dall’Impero Romano durante ...

Abitata sin dall’età della pietra, culla di civiltà che si sono succedute l’una all’altra, la Tuscia presenta molti luoghi ancora indecifrati. Sono soprattutto gli Etruschi, dopo duemilasettecento anni dalla loro fioritura, ad avvolgersi spesso di mistero che non si lascia ...

Stiamo realizzando il nuovo percorso di collegamento tra il porto fluviale e il Museo Paleocristiano, in collaborazione con il Comune di Aquileia. Il progetto trasformerà in zona pedonale il primo tratto di via Salvemini e creerà un percoso che, con ...

Quello di Baalbek è uno dei siti archeologici più importanti presenti sul vasto spazio terrestre. Si trova nella fertile valle della Beqa in Libano, a circa 65 km ad est della capitale Beirut. Le monumentali rovine di Baalbek sono solitamente ...

Nella mattinata del 12 gennaio, nel corso dei lavori di A2a ciclo idrico sotto la sede stradale, sono stati ritrovati importantissimi resti dell’epoca di Brixia, la città romana di Brescia. Si tratta di una sorta di “segnaletica stradale ante litteram”, ...

Dopo anni di travagliate vicende, le colonne dell’atrio secondario della Casa del Fauno, bombardate, poi ricostruite nel dopoguerra, ancora fratturate dal terremoto, e puntellate, finalmente tornano integre al termine del recente e complesso intervento di restauro. La casa del Fauno, ...

Gli scriventi, occupatisi in lontana occasione dell’argomento, hanno ritenuto qui proporre la revisione definitiva delle campagne di scavo che nel 1978, 1980, 1988 interessarono la torre (Torrazzo). Solo nel 2000 i risultati vennero discussi in prestigiosa sede (Ghidotti 2000), trampolino ...

Si terrà a Massafra il convegno biennale su “Le Presenze longobarde nelle regioni d’Italia” promosso dalla Federarcheo. La Federazione Italiana Associazioni Archeologiche nella propria newsletter di ottobre scorso ha infatti ufficializzato che l’ottava edizione del convegno si terrà proprio a ...

La Chimera di Arezzo è un’eccezionale scultura in bronzo realizzata fra la fine del V e gli inizi del IV secolo a.C., esposta al Museo Archeologico Nazionale di Firenze. Fu casualmente rinvenuta il 15 novembre 1553 durante i lavori di ...

Segnala la tua notizia