SIDNEY (Australia). Scoperto il sesso di una mummia bambino.

Pubblicato il : 23 Giugno 2009

 Un mistero di 2000 anni fa e’ stato risolto oggi in Australia: una mummia infantile egiziana, conservata da 140 anni nel museo dell’universita’ di Sydney e’ stata sottoposta a una Tac, o tomografia computerizzata, in una inedita collaborazione fra archeologia e scienza.

La mummia, chiamata Horus come l’antica divinita’ egiziana, risale al periodo greco-romano, ma finora il sesso e l’eta’ erano rimasti un mistero.

Abbiamo avuto la sorpresa di scoprire che e’ un maschio di sette anni”, ha detto il curatore del museo, Michael Turner.

Per 140 anni avevamo creduto che fosse una femmina“. L’universita’ possiede tre mummie, le altre due di adulti, oltre a numerosi animali mummificati.

I raggi X sono stati usati da tempo per studiare le mummie, ma le immagini della Tac rivelano molto di piu’.

Possiamo studiare la dentatura, guardare dentro il corpo e vedere cosa c’e’. Potremo creare ricostruzioni tridimensionali di tutte le diverse parti del corpo, e studiare come un bambino viveva e moriva nell’antico Egitto” ha detto l’egittologa forense Janet Dacey.


Fonte: ANSA 23/06/2009
Cronologia: Egittologia
Link: http://www.ansa.it

Print Friendly, PDF & Email
Partners