NICOSIA (Cipro). Navigatori solcavano le acque del Mediterraneo 14.000 anni or sono.

Pubblicato il : 30 Luglio 2007

Archeologi a Cipro hanno scoperto quelle che potrebbero essere le più antiche evidenze di gruppi organizzati di antichi navigatori che percorrevano il Mediterraneo orientale già 14,000 anni or sono.
La scoperta suggerisce altresì che l’isola di Cipro fosse relativamente popolata a quel tempo – 2,000 anni prima di quanto creduto.

La scoperta, presso un sito costiero nel nord ovest dell’isola, ha rivelato attrezzi sommersi scolpiti nella pietra locale, che potrebbero indicare le prime tracce di attività umana a Cipro.

Gli archeologi americani e ciprioti che conducono le ricerche, sapevano dal 2004 che l’isola era periodicamente visitata da piccoli gruppi di viaggiatori o da spedizioni di caccia all’elefante pigmeo. Ma le nuove scoperte suggeriscono che fosse abitata invece, in modo più diffuso e per lunghi periodi di tempo.

“L’attività era ben più organizzata che per visite occasionali” ha spiegato Tom Davis, direttore dell’Istituto American per la Ricerca Archeologica a Cipro.

Gli archeologi ritengono che il primo insediamento umano a Cipro si dati al 10,000 a.C. e sia situato nell’entroterra.
Logicamente, gli insediamenti costieri dovrebbero essere precedenti, e nel caso dello scavo di Aspros, c’è la possibilità si trovino ancora sommersi al momento, e probabilmente, precedenti di circa 2,000 anni.

Le ricerche proseguiranno alla ricerca di nuovi riscontri.


Fonte: Reuters 18/07/2007
Cronologia: Preistoria

Print Friendly, PDF & Email
Partners