MAZARA DEL VALLO (Tp). Il “Satiro danzante”: dal fortuito ritrovamento al restauro.

Pubblicato il : 7 Giugno 2019

Era la primavera del 1997 quando, a largo della Sicilia, tra Pantelleria e Capo Bon in Tunisia, il peschereccio chiamato “Capitan Ciccio”, del comandante Francesco Adragna, della flotta di Mazzara del Vallo, recupera dai fondali un particolare oggetto in bronzo ricoperto da numerosi molluschi: la parte terminale di una gamba, dal ginocchio in giù. Esattamente un anno dopo, nella notte tra il 4 ed il 5 Marzo del 1998, la stessa imbarcazione (casualità o fortuna?) era intenta nel recupero delle reti cariche di pesci, da una profondità di circa 500 metri, e tirano su un busto bronzeo, mancante delle gambe e di un braccio.

Leggi tutto, vai a >>>>>>

Autore: Sara Venturiero, 19 feb 2016

Video del restauro, vai a >>>>>>

Fonte: restaurars.altervista.org

Print Friendly, PDF & Email
Partners