BETLEMME (Israele). Decifrato il nome su un anello. «È quello di Pilato».

Pubblicato il : 4 Dicembre 2019

È stato decifrato il nome Pilato su un anello di bronzo ritrovato in scavi effettuati circa 50 anni fa nel complesso archeologico dell’Herodion vicino Betlemme in Cisgiordania. La decifrazione del nome — subito legato a quello del governatore romano che secondo il Vangelo guidò il processo a Gesù e ne ordinò la crocefissione — è stata resa possibile da un’accurata pulizia dell’oggetto e dopo che l’iscrizione è stata fotografata con una speciale macchina messa a disposizione dei laboratori delle Antichità israeliane.
Sull’anello è stata scoperta l’effigie di un vaso di vino sovrastata da una scritta in greco tradotto con Pilato.
«Quel nome era raro nell’Israele di quei tempi — ha spiegato il professore Danny Schwartz, citato da Haaretz —. Non conosco nessun altro Pilato di quel periodo e l’anello mostra che era una persona di rango e benestante».
L’anello, insieme a molti altri oggetti, fu rinvenuto negli scavi del 1968/1969, dopo la Guerra dei 6 giorni, condotti da Gideon Forster dell’Università ebraica di Gerusalemme in vista dell’apertura ai visitatori della Tomba e del Palazzo di Erode.

Fonte: corriere.it, 30 nov 2019

Print Friendly, PDF & Email
Partners