Archivi

Il dottor Zahi Hawass ha appena annunciato in anteprima, tramite il suo canale social, una straordinaria scoperta. La missione egiziana da lui guidata ha trovato Rise of Aten, una città di 3400 anni fa nascosta sotto le sabbie della west ...

L’ABC ICON il Catalogo su DVD multimediale è il metodo più avanzato per riconoscere, identificare e datare Ancore, Anfore, Navi antiche e reperti di Archeologia Subacquea. Il progetto nasce con l’intento di divulgare ampiamente la conoscenza utile ai fini del ...

A 35 anni di distanza dalle prime, sorprendenti scoperte in quella che si sarebbe poi rivelata un’imponente necropoli altomedievale, in ampia percentuale riconducibile alla popolazione longobarda, il Comune di Romans d’Isonzo compie un passo fondamentale per la valorizzazione e la ...

Nessuna donna del mondo antico ha esercitato, sui contemporanei come sui posteri, una seduzione tanto potente quanto Cleopatra VII. Attraverso la poesia di Orazio, Virgilio, Properzio, Ovidio, Lucano e Giovenale e le opere storiche di Plutarco, Svetonio, Appiano, Cassio Dione ...

Gli antichi egizi, almeno quelli che potevano permetterselo, erano molto attenti a curare il loro aspetto personale, utilizzando creme e olii profumati per idratare la pelle seccata dal clima caldo-secco, cospargendosi di essenze e profumi, e truccandosi gli occhi con ...

Dalla Bassa Nubia ad Alessandria – Arte, cultura e religione egizia dalla preistoria all’epoca romana. * Oro, argento e pietre d’Egitto, a cura di Chiara Zanforlini. Incontro del 5 marzo 2021, presso la Società Friulana di Archeologia di Udine . ...

Negli ultimi giorni, a seguito di ulteriori saggi archeologici eseguiti nei pressi del già noto sito della villa romana di Contrada San Pietro di Tollo, sono stati rinvenuti porzioni di pavimento a mosaico con tessere in bianco e nero e ...

Se non sapete come trascorrere la Pasqua, tra regioni rosse e divieti draconiani, il Louvre potrebbe avere la soluzione per voi. L’intera collezione del museo parigino, composta da oltre 482mila pezzi, è infatti online per la prima volta su un ...

È stato definito “eccezionale” il ritrovamento in Spagna di uno degli scheletri meglio conservati risalenti alla preistoria. “L’uomo di Loizu“, così ribattezzato, per la vicinanza del comune di Aintzioa-Loizu, riposa da circa 11.700 anni in una grotta nella valle dell’Erro, ...

In Sicilia, il parco archeologico di Segesta si appresta a riaprire presentando il nuovo e monumentale ingresso all’Agorà, rinvenuto durante la campagna di scavi, in corso di realizzazione. L’area era stata scavata già negli anni ’90, ma oggi sono sorte ...

L’ipogeo di Santa Maria in Stelle, comunemente conosciuto con il nome di pantheon di Santa Maria in Stelle, si trova nell’omonima frazione del comune di Verona, all’inizio della Valpantena, ed è uno dei monumenti ipogei e pittorici paleocristiani più interessanti ...

Nel bosco di Tättebüelwald, nel cantone di Turgovia, nella Svizzera tedesca, è stato scoperto un tesoro risalente all’età del Bronzo. Lo straordinario ritrovamento è stato compiuto da un uomo che è solito andare alla ricerca di manufatti romani con una ...

“…I Longobardi pertanto, abbandonata la Pannonia, con le mogli e con i figli e con ogni masserizia calarono in Italia. Avevano abitato la Pannonia per quarantadue anni: ne uscirono in aprile, al tempo dell’indizione prima, due giorni dopo la Pasqua ...

Nel corso di lavori di posa della rete idrica è stata scoperta a Lunano (Pesaro-Urbino) un’antica fornace, probabilmente medievale o addirittura precedente. Lo ha annunciato la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio delle Marche all’Ansa. Lo scavo è stato diretto ...

Legata ad un’antica vocazione nautica, la talassocrazia (il dominio sui mari) viene riconosciuta agli Etruschi sin dall’età del Ferro: lo storico siciliano Eforo informa che pirati tirreni infestavano le acque della Sicilia ancora prima della fondazione delle prime colonie greche. ...

Le indagini archeologiche nell’antica città di Lavinium iniziano negli anni cinquanta dello secolo scorso con Ferdinando Castagnoli, professore della Cattedra di Topografia di Roma e dell’Italia Antica dell’Università La Sapienza di Roma, il cui contributo alla ricerca scientifica di Lavinium ...

Segnala la tua notizia