TUNISIA. Etruschi in Africa ?

Pubblicato il : 26 Novembre 2019
etruschi

A circa 50 chilometri a sudovest di Cartagine, non lontano da quella che un tempo fu l’antica città romana di Thuburbo Majus, furono rinvenuti all’inizio del secolo scorso tre cippi di confine di straordinaria importanza storica e archeologica.
I cippi, ritrovati a notevole distanza l’uno dall’altro, avevano la forma di una piramide tronca e presentavano un’iscrizione in lingua etrusca, ripetuta sulle diverse facce per ben otto volte con lo stesso identico testo: M VNATA ZVTAS TVL TARTANIVM TINS.
L’importante scoperta archeologica testimonierebbe l’esodo di un gruppo di fuggiaschi, o forse di commercianti etruschi, verso l’attuale Tunisia.
Partiti dall’Etruria centrale e giunti in terra africana, questi uomini non si sarebbero limitati a chiedere ospitalità, ma avrebbero colonizzato una vasta area della vallata dello Uadi Milian, nell’attuale territorio tunisino, respingendo la popolazione indigena numidica, forse grazie all’appoggio della potente alleata Cartagine.
I cippi di confine e il relativo possedimento da essi delimitato, furono posti sotto la protezione del dio etrusco Tinia (TINS).

Fonte: facebook.com, Gruppo Etruschi

Print Friendly, PDF & Email
Partners