ESTONIA. Trovata una spilla vichinga.

Pubblicato il : 5 Dicembre 2019

Una spilla di epoca vichinga, perfettamente conservata, è stata rinvenuta nell’Estonia nordorientale la primavera scorsa. Si tratta di uno dei due oggetti di questo tipo trovati in Estonia. Si ritiene appartenesse ad una donna nata sull’isola di Gotland che si trasferì in Estonia in un periodo più tardo della sua vita.
La spilla, che è in bronzo ed a forma di scatola, è stata trovata nel villaggio di Varja, della contea di Ida-Viru. E’ perfettamente conservata ed ha solo lievi danni sulla superficie dovuti, probabilmente, ai lavori agricoli effettuati nella zona. La spilla è mancante del perno e la tecnica con la quale è stata forgiata è tipicamente vichinga. Secondo Indrek Jets, ricercatore esperto in stili ornamentali del periodo vichingo, la figurazione di animale presente sulla spilla appartiene al cosiddetto stile Broa, databile alla fine dell’VIII o al IX secolo d.C.
Il villaggio di Varja si trova nella parte nordorientale di una regione posta sulla costa settentrionale dell’Estonia, tra il fiume Purtse e l’attuale città di Kohtla-Jarve che si distingue per l’eccezionale ricchezza dei materiali archeologici che vi sono stati rinvenuti. La rotta orientale era un’importate via di scambio commerciale durante l’era vichinga e correva lungo la costa settentrionale dell’Estonia.
Elementi decorativi come questa spilla erano di diffuso utilizzo a Gotland durante l’epoca vichinga. Centinaia di spille a forma di scatola sono state trovate proprio qui. A differenza degli oggetti appartenenti ai guerrieri, gli oggetti decorativa delle donne di origine scandinava sono stati trovati raramente in Estonia. L’unica spilla a forma di scatola trovata fino ad oggi è quella emersa a Kasari, nell’Estonia occidentale.

Fonte:
Err.ee, oltre-la-notte.blogspot.com, 27 nov 2019

Print Friendly, PDF & Email
Partners