DIOLCO (Grecia). Salvare l’antica Diolco.

Pubblicato il : 21 Marzo 2007

Un importante monumento antico, il famoso Diolco, tramite il quale navi venivano trasportate per terra da una parte alla altra dell’Istmo di Corinto in Grecia, si trova attualmente in stato di rovina nella sua parte iniziale.

La costruzione, che risale intorno al 600 a.C., fu rivelata negli scavi attuati dal 1956 al 1962 ma da allora non fu mai protetta dall’erosione dovuta alle onde e alla scia di ogni nave che attraversa il Canale di Corinto.

Negli ultimi anni, i preparativi per un futuro studio di restauro, gia’ in considerevole ritardo, erano presentati come l’unica “cura” per il monumento gravemente ferito, mentre veniva rifiutato qualsiasi intervento di salvataggio!

Per evitare l’ulteriore distruzione, e’ stata inviata una petizione indirizzata al Primo Ministro greco, invitandolo a porre fine agli atteggiamenti che hanno favorito la demolizione del monumento, proseguendo senza indugi al salvaguardo e al restauro.

La notifica dello stato penoso del Diolco alla comunita’ internazionale, a contribuito a che la Direzione per il Restauro dei Monumenti Antichi del Ministeto di Cultura greco si sia recentemente mossa a favore del monumento.

Un primo atto di rispetto, all’inizio di marzo, e’ stato quello di sorreggere due punti del fronte della erosione dove le pietre antiche avevano perso quasi completamente il loro substrato.

Nonostante cio’, l’erosione continua su un fronte molto ampio, mentre il travaglio della parte del monumento gia’ in acqua e’ continuo.


Fonte: Zètema 10/03/2007
Cronologia: Arch. Greca

Print Friendly, PDF & Email
Partners