BRASILE. Fenici nel Nord-Est del Brasile?

Pubblicato il : 15 Maggio 2010
È opinione sempre più diffusa tra gli studiosi che mercanti fenici in diversi momenti tra il II e il I millennio a. C. siano arrivati lungo le coste del Nord-Est del Brasile e siano penetrati nel territorio amazzonico, utilizzando i corsi d’acqua per spostarsi: in particolare un’équipe di archeologi austriaci, guidati da Ludwig Schwennhagen, ha trovato nello stato di Piaui iscrizioni in lingua fenicia menzionanti sovrani di Sidone e Tiro del IX sec. a. C.; e lo stesso team ha riportato alla luce resti di arsenali, cantieri navali e fasciame di imbarcazioni di fattura fenicia (i famosi «Karpàssioi»).
Simili risultati si combinano con iscrizioni fenicie, che parlano di viaggi oltre le colonne d’Ercole («dove il mare penetra nella terra»); e completano studi del secolo scorso, che hanno mostrato la presenza nell’onomastica degli indios sostantivi e toponimi di radice semita (Ar. Maln.).

Fonte: L’Avvenire, 07/05/2010

Print Friendly, PDF & Email
Partners