BENEVENTO. Arco di Traiano: è il monumento trionfale meglio conservato.

Pubblicato il : 6 Novembre 2017

Il simbolo per eccellenza della città campana di Benevento è decisamente l’Arco di Traiano, un reperto d’epoca romana dedicato all’Imperatore Traiano, conosciuto anche come “Optimus Princeps”, e costruito in occasione dell’apertura della via Traiana, una strada romana costruita tra il 108 e il 110 d.C. che collegava più velocemente Beneventum – Benevento – e Brundisium – Brindisi – rispetto la lunga via Appia.
L’arco trionfale fu edificato tra il 115 e il 117 d.C. e durante il periodo longobardo fu inglobato nella cinta muraria e prese il nome di Porta Aurea. Nonostante nel corso della sua storia abbia subito diversi restauri – l’ultimo nonchè più recente tra il 2001 e il 2002 – a causa del normale deterioramento e delle diverse scosse sismiche, risulta essere tra gli archi trionfali quello meglio conservato.
L’arco romano, costruito in pietra calcarea rivestito da blocchi di marmo pario, si presenta come un monumento ad un solo fornice, cioè ad una sola costruzione arcuata, alto 15,60 mt e largo 8,60 mt. Ogni facciata presenta quattro semicolonne, poste agli angoli dei due piloni, che sorreggono una trabeazione che sporge oltre il fornice.
Nella sua parte superiore, l’attico, presenta un’iscrizione dedicatoria, la cui traduzione recita così:
All’imperatore Cesare, figlio del divo Nerva, Nerva Traiano Ottimo Augusto Germanico Dacico, pontefice massimo, (rivestito della) potestà tribunicia diciotto (volte), (acclamato) imperatore sette (volte), console sei (volte), padre della patria, fortissimo principe, il Senato e il Popolo romano (posero).”
Le scene raffigurate sulle facciate dell’arco trattano temi diversi e, nello specifico, mirano ad esaltare: la facciata interna, la pace e la provvidenza mentre quella esterna, la guerra e le imprese ad opera dell’Imperatore, come la conquista della Mesopotamia e della Germania, la sottomissione della Dacia (l’attuale Ungheria).
Attualmente è situato in via Traiano a Benevento ed è accessibile da corso Garibaldi, strada principale del centro storico ed è molto semplice da raggiungere data la sua vicinanza alla stazione di Benevento.

Autore: Andrea Chiara Grillo

Fonte: www.vesuviolive.it, 2 nov 2017

Print Friendly, PDF & Email
Partners