AECLANUM (Av). Sponsor per gli scavi Sergio Tacchini.

Pubblicato il : 20 Novembre 2006

L’archeologia va di… moda tanto che la nota maison che firma l’abbigliamento sportivo «Sergio Tacchini» ha investito circa centomila euro, per una campagna, non pubblicitaria, ma di scavi. Da qualche settimana infatti sono ripresi, grazie anche a questo lauto contributo, gli scavi presso l’area archeologica di Aeclanum. La Tacchini ha deciso di impegnarsi a favore di un settore, come quello della ricerca e della cultura, costretto solitamente ad arrangiarsi con i pochi spiccioli pubblici.

«Le opere di scavo come questa di Aeclanum richiedono consistenti finanziamenti – spiega l’archeologo Piero Talamo, responsabile della Sovrintendenza di Avellino – per poter essere ultimate. La commistione pubblico-privato potrebbe rivelarsi molto proficua a questo fine, e speriamo che anche altre aziende possano seguire l’esempio della Sergio Tacchini».

I lavori, ripresi pure in seguito ad un apposito contributo stanziato dall’Unione Europea, stanno interessando una vasta area pubblica all’ingresso del parco. Il livello dello scavo è giunto in una fase detta in gergo «disturbata» che non consente cioè di stabilire ancora con esattezza se dal sottosuolo di Aeclanum stia riemergendo un grosso edificio pubblico o un importante luogo di culto pagano. «Questa offerta della Sergio Tacchini è come una manna per la nostra opera – aggiunge Piero Talamo che ha bisogno di incentivi come questo per andare avanti, altrimenti gli scavi non vedranno mai la luce».


Fonte: Archemail Newsletter 17/11/2006
Cronologia: Arch. Romana

Print Friendly, PDF & Email
Partners