Archivi

I Rotoli del Mar Morto sono fasulli. E’ l’amara verità che gli studiosi si sono trovati davanti una volta accertata l’origine di quelli che si pensava potessero essere preziosi frammenti delle Sacre Scritture risalenti a duemila anni fa. Lo ha ...

Le riprese del documentario ripercorrono, attraverso il racconto della Historia Langobardorum di Paolo Diacono e attraverso interviste a eminenti storici, archeologi, storici dell’arte e testimonial d’eccezione (Toni Capuozzo, Vincenzo Cerami, Philippe Daverio, Giuseppe D’Avino, Maurizio Mastrini, Omar Pedrini, Peppino Principe), ...

Santi Maria RANDAZZO, COME CATANIA, NEL 1440, MISE IN QUARANTENA LA CITTÀ PER CONTENERE UNA EPIDEMIA DI LEBBRA E SCEGLIE LA CONTRADA MEZZOCAMPO, NEL TERRITORIO DELL’ODIERNA MISTERBIANCO COME SEDE DELL’APPOSITO LEBBROSARIO: QUALCHE SIMILITUDINE CON LA PANDEMIA DI CORONAVIRUS ? Dopo ...

In riferimento al cantiere di via Mercatovecchio, il Sindaco di Udine Pietro Fontanini e la Soprintendente per l’archeologia, le belle arti e il paesaggio del Friuli Venezia Giulia Simonetta Bonomi informano che sono emerse, a seguito dell’ampliamento dell’area di scavo, ...

L’Espluga de Francolí (Spagna). Finora conosciuto per i vigneti e le cantine moderniste di Pere Domènech i Roura (figlio del più famoso Lluís Domènech i Montaner), L’Espluga de Francolí è sotto le luci dei riflettori grazie all’inaspettato ritrovamento nella Cova ...

Sotto il profilo archeologico, Reggio di Calabria presenta una frequentazione umana continuata nella stessa area geografica per almeno tremila anni. Le attività di scavo condotte sul tessuto urbano sono state però nel tempo modeste e limitate, recentemente è comunque stata ...

Video realizzato dalla RAI, in collaborazione e con il contributo economico del MiBACT (fondi della legge 77/2006 nella disponibilità dell’Amministrazione per attività a favore di tutti i siti UNESCO) nell’ambito della Convenzione siglata il 3 aprile 2018. Vedi video   ...

Quello che potrebbe essere l’insediamento dell’antica Rapinium, sorta nei pressi della foce del fiume Mignone, in un sito frequentato almeno dalla tarda età del bronzo, potrebbe scomparire, ricoperto dall’asfalto e dalle case. A San Giorgio “i saccheggiatori” sono in azione ...

Eccezionale scoperta all’interno del Parco Archeologico di Ercolano. Il lavoro di un team di antropologi e ricercatori guidato da Pier Paolo Petrone dell’Università Federico II di Napoli, ha portato alla scoperta nel cranio della vittima di materiale vetroso, nel quale ...

Un team di archeologi ha scoperto 83 tombe dell’Antico Egitto che presentano delle caratteristiche davvero particolari, che le rendono diverse dalla maggior parte delle tombe scoperte sino ad ora. I corpi all’interno delle tombe infatti, invece che nei tradizionali sarcofagi, ...

Sant’Ilario, si torna alla ricerca. Dopo anni di stop, Comune di Mira e Università Ca’ Foscari tornano a studiare il territorio dell’antica abbazia, situata tra Malcontenta e Dogaletto, ma oggi scomparsa, dove un tempo furono sepolti i primi dogi veneziani. ...

Ciclo di conferenze “Gli Etruschi. Vicende, relazioni, confronti, influenze, incontri”, organizzato in collaborazione con l’Istituto Nazionale di Studi Etruschi, svoltosi nell’ Auditorium Vasari degli Uffizi, è on line! Le conferenze sono pubblicate, in versione ridotta, sul canale You Tube “Uffizi ...

Gli egittologi diretti da Andrzej Niwiński (Istituto di Archeologia dell’Università di Varsavia) potrebbero aver effettuato a Deir el-Bahari una scoperta eccezionale. Infatti, indagando tra i detriti nelle vicinanze del tempio di Hatshepsut – dove i Polacchi scavano ormai da 60 ...

Gli scavi archeologici condotti nel centro storico di Pola, ricchissimo di reperti, hanno fatto emergere ora pezzi di epoca histrica. Il ritrovamento è avvenuto nell’area del Museo archeologico dell’Istria, sottoposto a una capillare ristrutturazione. Gli archeologi hanno ritrovato cinque urne ...

La statua romana in foto, del I sec. d.C., rappresenta probabilmente una donna dell’élite puteolana, mentre alcuni studiosi vi hanno riconosciuto, Vipsania Agrippina, prima moglie dell’imperatore Tiberio. La donna fu ripudiata, a malincuore, da Tiberio poiché questi fu costretto a ...

In Sardegna le più antiche testimonianze della coltivazione della vite risalgono al Bronzo Medio tardo (XV-XIV sec. a.C. ). Le ricerche sull’archeologia della vite e del vino nell’isola si sono notevolmente sviluppate in questi ultimi anni, tuttavia rimangono aperti numerosi ...

Segnala la tua notizia