POTENZA. Sensazionale scoperta di una fattoria agricola.

Pubblicato il : 24 Giugno 2008

Durante i lavori di realizzazione del nodo viario complesso presso il torrente Gallitello, nel punto in cui esso confluisce nel fiume Basento e nella parte ovest del capoluogo lucano, è venuta alla luce una fattoria agricola risalente a circa 2400 anni fa.
La scoperta è eccezionale poiché essa testimonierebbe la presenza del più antico insediamento fino a questo momento rinvenuto nell’area urbana di Potenza.
Il complesso archeologico, che si estende su circa 300 metri quadrati, è composto da un cortile collegato con cinque ambienti rettangolari coperti, di cui sono parzialmente conservati i muri perimetrali.
All’interno sono state rinvenute ceramiche che hanno potuto datare la fattoria tra IV e II secolo a.C., – quindi in una fase precedente la “romanizzazione” del territorio – e che hanno dimostrato l’appartenenza della struttura ad un “ceto medio”.
L’area è ancora in corso di scavo sotto la direzione della Soprintendenza per i Beni Archeologici della Basilicata.
Secondo il direttore del Museo archeologico nazionale di Potenza, Marcello Tagliente, “si tratta di un ritrovamento straordinario” e, dall’analisi della struttura, è “possibile credere che lungo la riva del Basento vi fosse un piccolo approdo fluviale di chiatte”.

 


Autore: Prof.ssa Maria Rosa Turi

Print Friendly, PDF & Email
Partners