PANTELLERIA (Rg): Scoperti resti di un giocattolo dell’età del bronzo.

Pubblicato il : 3 Febbraio 2005

Gli archeologi hanno scoperto i resti di una bambola di 4,000 anni or sono, ritenuta il più antico giocattolo del mondo.

La testa della bambola, scoperta nel corso di scavi sull’isola meridionale di Pantelleria, è lunga circa 4 centimetri, e reca incise sembianze facciali, ed una testa riccioluta di capelli.
Gli esperti l’hanno ironicamente battezzata “la Barbie dell’Età del Bronzo”.
“Il corpo era fatto di legno o altro materiale deperibile, e non si è mantenuto nel tempo” ha spiegato l’archeologo Sebastiano Tusa.

Gli archeologi hanno effettuato la scoperta mentre esaminavano i resti di un rifugio in un insediamento dell’Età del Bronzo.
Hanno dichiarato che la testa della bambola apparteneva chiaramente ad un giocattolo e che la scoperta dimostra che nel corso di questa era le bambole erano usate come elementi ludici e non solo come doni alle divinità, come comunemente ritenuto.

Piatti e vasetti in miniatura sono stati trovati presso la testa della bambola, probabilmente utensili di un’antica cucina giocattolo.
“Le abitudini di gioco dei bambini sono cambiate davvero poco negli ultimi 4,000 anni” ha dichiarato uno degli archeologi del gruppo.

05/08/04
Fonte: Newsletter Archeologica – newsarcheo@yahoo.it http://www.iol.co.za/index.php – 05/08/04
Autore: Eleonora Carta
Cronologia: Protostoria

Print Friendly, PDF & Email
Partners