SIRIA. Isis, i jihadisti distruggono il tempio di Bel a Palmira.

Pubblicato il : 1 Settembre 2015
palmira bell

Era uno dei monumenti più importanti del sito di Palmira in Siria, e oggi una parte di esso non esiste più. La furia distruttrice dell’Isis, questa volta, si è scagliata contro il tempio di Bel, dedicato a quest’ultimo (il ‘signore’), l’equivalente greco di Zeus, il Giove dei romani  di cui secondo un testimone, solo il muro del tempio è rimasto in piedi: “I mattoni e le colonne sono sparpagliate a terra”, “e’ una distruzione totale”, riferisce Nasser al Thaer, che risiede nell’area di Palmira. Secondo le prime informazioni raccolte da fonti locali, l’Isis avrebbe minato il tempio con oltre 30 tonnellate di esplosivo, la sua distruzione è solo l’ultimo e più clamoroso gesto dei jihadisti: il 23 agosto, i seguaci di Abu Bakr al Baghdadi avevano distrutto un altro tempio di Palmira, quello di Baal Shamin.
“Tali atti costituiscono un crimine di guerra, e i responsabili dovranno rispondere delle loro azioni”, aveva dichiarato in quei giorni il direttore generale dell’Unesco, Irina Bokova, parlando di “una perdita considerevole per il popolo siriano e l’umanità” a causa del vandalismo estremista.

Autore: Giulia Vicerè

Fonte: www.quotidianoarte.it, 1 sett 2015

Print Friendly, PDF & Email
Partners