LONDRA – BRITISH MUSEUM IN IRAQ PER SALVARE TESORI DEL PAESE

Pubblicato il : 28 Aprile 2003

Il British Museum di Londra inviera’ una squadra di esperti in Iraq per aiutare il paese a salvare i suoi tesori artistici, messi in pericolo dalla guerra e dalle razzie dei saccheggiatori che hanno profittato della caduta di Saddam Hussein per depredare i musei.

Secondo quanto riportato oggi dal quotidiano Financial Times, uno dei musei piu’ colpiti e’ stato l’Iraq National Museum, che ospitava grandi collezioni sumere, babilonesi e assire.

Un rappresentante del governo britannico ha riferito al quotidiano che Neil MacGregor, direttore del British Museum, e’ stato in ”costante contatto” con il ministro della Cultura Tessa Jowell per trovare il modo di ridurre i danni al patrimonio culturale dell’Iraq.

Il portavoce ha aggiunto che il British Museum mandera’ una squadra di esperti in Iraq non appena la situazione nel paese si sara’ tranquillizzata. ”Prima bisogna fermare il saccheggio, poi si puo’ aiutare gli iracheni a preservare il loro patrimonio culturale”, ha dichiarato il portavoce al Financial Times. ”Non si trattera’ di un’impresa facile, ma dobbiamo cominciare ad organizzarla subito”, ha concluso.

Secondo il giornale, il British Museum ha detto al governo che le forze alleate devono trattare gli edifici culturali depredati come se fossero dei siti archeologici, nella speranza di poter ricomporre le collezioni nel miglior modo possibile. Giovedi’ prossimo gli esperti del museo s’incontreranno a Parigi con i rappresentanti dell’Unesco per discutere i piani di recupero e restauro in Iraq.
Fonte: ANSA
Autore: Redazione
Cronologia: Arch. Partico-Sasanide

Print Friendly, PDF & Email
Partners