CATANIA. Anche l’archeologia nel Polo Tattile itinerante.

Pubblicato il : 5 Gennaio 2012
Polo-Tattile-Itinerante
È stato presentato il 19 dicembre a Catania il Polo Tattile Itinerante, emanazione e riproduzione in piccolo del Polo Tattile Multimediale di Catania, una struttura unica in tutta Europa.
L’autobus è stato progettato per i non vedenti ma pensato anche per favorire la loro integrazione con il mondo esterno (grande assortimento di giocattoli, libri tattili e sussidi tecnologici per i non vedenti,  il Bar al buio dove i normodotati sono temporaneamente impossibilitati a guardare cosa li circonda).
Sulla vettura sono inoltre presenti nove opere d’arte del Museo Tattile, in scala, simbolo di ogni provincia siciliana: la Cattedrale di Palermo, la Porta Garibaldi di Catania, il Duomo di Messina, il Teatro Greco di Siracusa, il Castello di Donnafugata a Ragusa, il Castello di Mussomeli (CL), il Tempio della Concordia di Agrigento, la nave punica di Marsala (TP) e la Torre di Federico di Enna.
Giuseppe Castronovo, presidente della Stamperia Regionale Braille di Catania che ne ha promosso la realizzazione afferma: “Vogliamo abbattere le barriere culturali ancor prima di quelle architettoniche. Il Polo Tattile Itinerante sarà ambasciatore dell’integrazione possibile fra vedenti e non vedenti grazie ai sussidi tecnologici di ultima generazione esposti nello show-room, ma anche divulgatore di arte e cultura con le opere del Museo Tattile che tutti possono toccare e conoscere da vicino”.
Il Polo Tattile Itinerante viaggerà per la Sicilia – e a richiesta nel resto d’Italia –  per raggiungere le scuole e i centri abitati più isolati dell’isola con l’obiettivo di favorire la crescita della cultura dell’integrazione e aiutare i non vedenti a conquistare una sempre maggiore autonomia nel mondo della scuola, dell’università, del lavoro e nei piccoli e grandi gesti della vita quotidiana.

NOTA INFORMATIVA
Il Polo Tattile Multimediale (Catania, via Etnea 602) è un progetto nato come proiezione della Stamperia Regionale Braille dell’Uici (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti) nei cui laboratori, dal 1978, si realizza l’80 per cento delle pubblicazioni associative nazionali (tre riviste, due delle quali destinate a bambini e adolescenti, e distribuite a 9 mila abbonati in tutt’Italia).
Nei duemila metri quadrati del Polo tattile multimediale di Catania si trovano riuniti: l’unico show-room d’Italia (terzo in Europa dopo Parigi e Londra) con libri, giocattoli e sussidi didattici e tecnologici innovativi, il Museo tattile con le più celebri opere d’arte da toccare, il Bar al buio (dove il non vedente diventa guida per il vedente), l’internet cafè con barra Braille e il giardino sensoriale oltre alla grande biblioteca della Stamperia Braille con la sua ricchissima offerta di volumi in Braille, Large print e audiolibri.  Si visita su prenotazione telefonica al n° 095.500.177..

Fonte: Ufficio Stampa Zephir di Carmela Grasso

Autore: Gabriella Monzeglio

Print Friendly, PDF & Email
Partners