FOPPE DI NADRO SCONOSCIUTA, dalla cartografia GPS alle analisi più recenti, a cura di Alberto Marretta.

Pubblicato il : 17 Aprile 2020

Atti della I giornata di studio sulle incisioni rupestri della Riserva Regionale di Ceto, Cimbergo e Paspardo, 2004

L’area di Foppe di Nadro, che si trova all’interno della “Riserva Regionale delle Incisioni Rupestri di Ceto-Cimbergo-Paspardo”, costituisce uno dei poli di attrazione turistica maggiormente visitati della media Valcamonica.
Con le aree di Campanine, Zurla e le numerose sotto-aree in comune di Paspardo (Dos Sottolaiolo, In Vall, Vite, Capitello dei Due Pini, ecc.), le rocce istoriate di Foppe di Nadro sono da molti anni fra le più conosciute della Valcamonica e costituiscono una parte importante del complesso d’arte rupestre camuna che nel 1979 l’Unesco ha inserito nella World Heritage List come primo titolo italiano.
Definirla quindi sconosciuta potrebbe apparire come un paradosso o una provocazione.
In parte è proprio così…

Leggi tutto nell’allegato: Foppe_di_Nadro_Sconosciuta

Print Friendly, PDF & Email
Partners