UNA POMPEI DELL’ETA’ DEL BRONZO

Pubblicato il : 17 Dicembre 2001

Un gruppo di archeologi italiani ha compiuto una spettacolare scoperta riportando alla luce, alle pendici del Vesuvio, uno dei meglio conservati villaggi dell’età del Bronzo, rimasto sepolto sotto una coltre di cenere, proprio come la città romana di Pompei. Il villaggio si trova vicino a Nola e fu probabilmente sepolto dall’eruzione del Vesuvio avvenuta attorno al 1800 a.C., molti secoli prima che Pompei ed Ercolano facessero la stessa fine. Il sito è stato scoperto dalla Soprintendenza Archeologica per le Province di Napoli e Caserta durante un’ispezione per rilasciare la licenza di costruzione di un centro commerciale.Anche se la maggior parte delle strutture originali, specialmente il legno con cui erano costruite le capanne, è andata distrutta, le forme sono conservate in calchi di cenere e fango. A differenza di molti altri villaggi simili, abbandonati dai loro abitanti e rimasti esposti agli agenti atmosferici, questo è rimasto “congelato” in un particolare momento della sua vita. Proprio per questo permette agli archeologi di scoprire che cosa mangiassero i suoi abitanti, come cucinassero e come vivessero. Le prime esplorazioni hanno portato alla luce i resti di tre capanne alte circa cinque metri, con forma ellittica e fronte rettilinea, costruite con fasci di paglia frammista ad argilla.Altre interessanti scoperte sono le fornaci per la lavorazione dei metalli, vasi per le derrate alimentari (alcuni ancora pieni di grano), ossa di pecora, strumenti da cucina e soprattutto uno strano copricapo con una calotta di cuoio decorata da zanne di cinghiale lavorate (forse appartenente ad uno sciamano).Probabilmente, gli abitanti di questo villaggio sono stati più fortunati di quelli di Pompei, perché per ora non sono venuti alla luce resti di esseri umani, segno che forse ebbero il tempo di sfuggire all’eruzione. Gli scavi continueranno ancora per qualche mese e sono molto probabili altre importanti scoperte.
Fonte: Le Scienze
Cronologia: Preistoria

Print Friendly, PDF & Email
Partners