U.S.A. Europa DNA agricoltori.

Pubblicato il : 8 dicembre 2015

Un team internazionale di scienziati ha individuato i geni che hanno cambiato durante e dopo la transizione dalla caccia e la raccolta in agricoltura, in Europa circa 8500 anni fa.
Il DNA, ottenuto da 230 antichi individui provenienti da Europa, Siberia, e dalla Turchia, sostiene l’idea che i primi agricoltori europei migrati dall’Anatolia e adattati per l’ambiente europeo con cambiamenti associati all’altezza, alla capacità di digerire il lattosio in età adulta, il metabolismo degli acidi grassi, livelli di vitamina D, pigmentazione della pelle, e il colore degli occhi blu. Altre varianti sono legati al rischio di celiachia, che potrebbe essere stato importante nell’adattamento ad una dieta agricola, e geni associati con il sistema immunitario.
“Il periodo neolitico ha comportato un aumento della densità di popolazione, con le persone che vivono vicino l’uno all’altro ed agli animali domestici” Wolfgang Haak dell’Università di Adelaide ha spiegato in un comunicato stampa. “Sarà interessante studiare la selezione di animali domestici e per vedere se c’è coevoluzione tra loro e le persone che erano i loro addomestori”, ha aggiunto Iain Mathieson della Harvard University Medical School.

Fonte: www.archaeology.org, 23 nov 2015

Print Friendly, PDF & Email
Partners