GIORDANIA. Rinvenuti i resti della prima chiesa del mondo vicino Amman.

Pubblicato il : 16 Luglio 2008

La ”prima chiesa al mondo” sarebbe stata scoperta da alcuni archeologi in Giordania, a Rihab, a 40 chilometri da Amman.
Abbiamo scoperto quella che crediamo essere la prima chiesa al mondo datata tra il 33 e il 70 d.C dichiara Abdul Qader Hassan, capo del Cihab Centre for Archaeological Studies -. La scoperta, fatta sotto la Chiesa di Saint Gorgeous a Rihab, è sorprendente perchè crediamo che questa chiesa abbia protetto i primi cristiani, i 70 discepoli di Gesù Cristo“.
Questi avrebbero lasciato Gerusalemme dopo la persecuzione dei cristiani e si sarebbero diretti nel nord della Giordania, in particolare a Rihab.
Citando fonti storiche, Hassan spiega che i 70 vivevano e praticavano i loro rituali di fede segretamente in questa chiesa sotterranea.
Crediamo che non abbiamo più lasciato questa grotta” fino a quando ”la Chiesa di St Georgeous è stata costruita”, ha aggiunto lo studioso.
Hassan quindi aggiunge che gli scavi hanno portato alla luce ”porcellane e oggetti di terracotta datati tra il terzo e il settimo secolo”.
L’archeologo descrive poi che ”scendendo qualche gradino ci si trova davanti a un’area circolare, che crediamo sia un abside, e diverse sedute di pietra per gli eccelisastici”.
Secondo Archimandrite Nektarious, vescovo vicario della Arcidiocesi greco-ortodossa, la scoperta rappresenta una ”importante pietra miliare per i cristiani di tutto il mondo. L’altra grotta simile si trova a Thessalonica, in Grecia”.
Fonti del ministero giordano del Turismo ha già annunciato l’intenzione di capitalizzare la scoperta archeologica, promuovendola come attrazione turistica.


Fonte: Denaro.it 17/06/2008

Print Friendly, PDF & Email
Partners