FRANCIA. Scoperta archeologica nella Grotta del Mas d’Azil.

Pubblicato il : 24 Gennaio 2012
mas_d_asil
Il mondo scientifico è in fibrillazione per ultime scoperte fatte all’interno della grotta di Mas d’Asil, sui Pirenei in Francia. Da parecchie settimane gli archeologi dell’INRAP (Istituto nazionale di ricerca archeologica preventiva) stanno conducendo scavi preventivi nell’ambito del progetto di rivalutazione di questo sito classificato come area protetta.
All’inizio del mese di dicembre del 2011 i ricercatori hanno messo in luce un nuovo strato archeologico “dimenticato” dai sondaggi del XIX secolo nel quale hanno potuto recuperare diversi reperti archeologici (ossa, selci, etc..).
Una scoperta insperata che permette di datare il sito ma soprattutto di contestualizzare gli oggetti d’arte mobiliare e gli altri reperti trovati agli inizi del secolo scorso; si parla di una datazione tra i 35.000 e i 12.000 anni a.C.
Secondo Marc Jarry, ricercatore dell’INRAP “si potrà ricostruire il contesto ambientale grazie alla enorme sequenza stratigrafica spessa fino a 7m così da rendere la grotta un’area archeologicamente viva”.
Questa scoperta rilancia l’interesse archeologico del sito pertanto l’indirizzo è quello di costituire un’ottima squadra di ricerca e di trovare partner per finanziare un programma scientifico complementare.

Autore: Giuseppe LEMBO

Fonte: Archeomolise.it, 14-01-2012

Print Friendly, PDF & Email
Partners