DURAZZO (Albania): Fatos Nano inaugura gli scavi dell’anfiteatro di Durres.

Pubblicato il : 22 Giugno 2004

Il progetto albanese nasce con la collaborazione dell’Universita’ di Parma, è stato il primo ministro albanese Fatos Nano ad inaugurare, assieme al ministro della cultura Blendi Klosi, gli scavi archeologici ed il programma di ricerca dell’anfiteatro romano di Durres (I sec.d.C.) che il Governo albanese intende recuperare per destinarlo ad eventi culturali.

Un recupero studiato in previsione dell’ipotizzato futuro sviluppo della citta’, che oltre ad essere gia’ il primo porto commerciale dell’Albania, diverra’ un nodo di comunicazione cardine del ‘Corridoio 8′, l’asse che colleghera’ l’Adriatico ad Istanbul.

Il Progetto di recupero dell’edificio e’ stato realizzato in collaborazione fra l’universita’ di Parma, l’Unops (l’ufficio delle Nazioni Unite per il sostegno dei progetti speciali di sviluppo umano) e l’Accademia delle scienze della repubblica d’Albania. Il programma e’ sostenuto dal ministero degli Esteri italiano.

L’universita’ di Parma opera in Albania dal 2001 con un programma di sostegno tecnico-scientifico nel settore archeologico, denominato appunto ‘Progetto Durres’. L’accordo di collaborazione fra istituzioni albanesi e universita’ parmense per il progetto di rifunzionalizzazione dell’anfiteatro, e per i necessari interventi di messa in sicurezza, scavo, studio, progettazione del restauro, era stato firmato quest’anno a Parma.

Attualmente, a Durres lavorano, per la prima tranche di lavori, due equipe dell’universita’, quella degli archeologi e quella degli architetti, oltre ad una della Sapienza di Roma, incaricate di valutare la sicurezza dell’edificio in previsione della sua riapertura. In occasione dell’apertura ufficiale del programma di ricerca, nella sede del museo archeologico di Durres si è tenuto il terzo incontro scientifico del Progetto Durres, dedicato alle ‘Alte tecnologie applicate all’archeologia di Durres’, in cui saranno illustrati al pubblico scientifico albanese i piu’ avanzati metodi di indagine archeologica e architettonica.

Fonte: CulturalWeb 21/06/04
Autore: redazione
Cronologia: Arch. Romana

Print Friendly, PDF & Email
Partners