CHIUSI – Tomba della Scimmia

Pubblicato il : 2 Maggio 2001

E’ stato riaperto dopo 21 anni uno dei più conosciuti e importanti monumenti di pittura etrusca. Scoperta nel 1846 dall’archeologo Alessandro François è chiusa al pubblico dal 1979 a causa del cattivo stato di conservazione delle pitture murali. Si tratta di un complesso scavato nell’arenaria, formato da quattro camere disposte a croce e da un lungo corridoio d’accesso. La tomba, realizzata nel 480-470 a.C., raffigura nell’atrio centrale i giochi funebri in onore della defunta, una signora seduta che si copre con un parasole. Alle gare atletiche assiste anche una piccola scimmia, nascosta in un cespuglio. La tomba è visibile però soltanto a numero chiuso e per soli tre giorni a settimana. Questo meccanusmo permetterà di verificare se l’ingresso dei visitatori può causare danni alle pitture o se sarà possibile in futuro consentire a tutti la visita.
Cronologia: Arch. Italica

Print Friendly, PDF & Email
Partners