U.S.A. Non sappiamo ancora se e’ successo in un giorno o in trecentomila anni.

Pubblicato il : 26 Ottobre 2011
“Gli scienziati della Nasa non hanno smentito l’ipotesi secondo la quale uno o piu’ asteroidi avrebbero contribuito alla loro estinzione avvenuta 65 milioni di anni fa. Hanno invece scoperto che nessun frammento di asteroide catalogato e’ collegabile alla scomparsa dei dinosauri».
Lo dice il paleontologo Cristiano Dal Sasso, il ricercatore che ha studiato il primo dinosauro italiano.
Qual e’ il valore scientifico dello studio della Nasa?
«E’ certamente un lavoro affascinante. Gli scienziati stanno creando una sorta di albero genealogico delle famiglie di asteroidi a partire dallo studio delle traiettorie dei frammenti che ne sono derivati. Cio’ puo’ aiutarci a capire quali asteroidi sono entrati in contatto con la Terra».
Quindi l’estinzione avvenuta 65 milioni di anni fa rimane ancora un mistero?
«Si’, cosi’ come sono un mistero i tempi. Non sappiamo se i dinosauri sono scomparsi in un giorno, in un paio di anni o addirittura in 300 mila anni».
Quindi non e’ stato un asteroide?
«Fra tutti gli asteroidi analizzati fino adesso, 157 mila gia’ catalogati e 33 mila nuovi, nessuno di essi ha potuto causare la scomparsa dei dinosauri».
Lei rimane convinto che a provocare l’estinzione dei dinosauri sia stato comunque un asteroide?
«Non credo che sia stato solo un asteroide a fare tutto. Potrebbe esser stata solo la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Diversi studi hanno messo in luce che in quel periodo gli ecosistemi della Terra stavano cambiando. In fondo l’evoluzione e’ proprio questo: evolversi per adattarsi a nuove condizioni ambientali. Quando si verifica un’estinzione significa che l’evoluzione biologica di una specie non e’ riuscita a stare dietro a questi cambiamenti. E’ possibile che i dinosauri non siano stati in grado di adattarsi».
A quali cambiamenti si riferisce?

«Ai cambiamenti di clima causati dalla redistribuzione dei continenti sulla superficie terrestre che hanno portato a variazioni nella circolazione delle acque degli oceani, agendo di conseguenza sull’atmosfera. Credo che l’estinzione dei dinosauri non sia stata provocata da un solo fattore. Se fosse stato un asteroide di grandi dimensioni avrebbe spazzato via ogni forma di vita sulla Terra, e cosi’ invece non e’ stato».

Autore:
Valentina Arcovio

Fonte
: La Stampa.it, 22-09-2011
Print Friendly, PDF & Email
Partners