ROMA: Un sarcofago di età romana sotto l’altar maggiore di San Paolo fuori le mura.

Pubblicato il : 18 Febbraio 2005

Dai nuovi scavi archeologici compiuti sotto la basilica romana di San Paolo Fuori le Mura, condotti dagli archeologici dei Musei Vaticani, arrivano le prime conferme scientifiche sulla tomba dell’apostolo.

Sotto l’altare maggiore e’ stato infatti trovato un sarcofago di eta’ romana, esattamente sotto l’epigrafe ”Paulo apostolo mart”, da sempre visibile alla base dell’altare. Il ritrovamento -riferisce il quotidiano cattolico ‘Avvenire’- apre nuovi itinerari di ricerca e ne sara’ presto dato conto in sede scientifica.

Il sarcofago, sul coperchio, ha un buco di una decina di centimetri tappato sul fondo solo da un po’ di malta. Si tratta di una feritoia concepita all’epoca per mettere in comunicazione le reliquie con l’altare, ma anche per introdurre pezzi di tessuto che a contatto con la salma diventavano a loro volta reliquie.

Secondo l’archeologo Giorgio Filippi, direttore degli scavi, si tratta con tutta probabilita’ della tomba di San Paolo. ”Quello che abbiamo scoperto e’ un sarcofago o un contenitore di reliquie. Siamo certi che nel 390, cioe’ all’epoca dell’ampliamento della basilica costantiniana da parte dei tre imperatori Teodosio, Valentiniano II e Arcadio, era ritenuto dell’apostolo Paolo”.

Fonte: CulturalWeb 16/02/05
Cronologia: Arch. Romana

Print Friendly, PDF & Email
Partners