ROMA. Appia Antica, la denuncia del NY Times – Quei tesori ostaggio dei nuovi barbari.

Pubblicato il : 26 Aprile 2008

Ha evocato la violenza dei «vandali» il New York Times per descrivere il degrado in cui si trova la «Queen of Road», la Regina Viarum.

Il lungo articolo di Elisabetta Povoledo uscito ieri sul quotidiano Usa riconduce all´attività dei nuovi barbari (traffico soffocante, vandalismo sui monumenti, abusivismo edilizio selvaggio) ciò che Antonio Cederna nel 1953 attribuiva ai Gangster dell´Appia Antica.
Al milione e mezzo di suoi lettori giornalieri (solo per citare i contatti del sito web), il New York Times offre un quadro impietoso sulla situazione in cui si trova la strada della Hollywood sul Tevere, dove trovò casa (una magnifica villa) anche Antony Queen: auto che attraversano ad alta velocità il parco archeologico, cisterne romane trasformate in piscine, il Far West determinato da tre condoni edilizi. Ciceroni nel tour del Bel Paese mortificato, gli archeologi Rita Paris, Livia Giammichele e Adriano La Regina.
La giornalista ha sorvolato sui mucchi di immondizie abbandonati lungo la strada o sulla presenza di prostituzione femminile e maschile, con le antiche tombe a volte trasformate in stanze da letto. E s´è concentrata sulle spine nel fianco che affliggono la strada costruita dal 312 a. C. da Appio Claudio: «Atti di vandalismo quasi ogni notte» (secondo la testimonianza della Paris, responsabile della Soprintendenza), più del 90 per cento del 3500 ettari «in mano ai privati» e una pletora di istituzioni competenti sul sito archeologico e naturalistico che «non permettono alla macchina dell´Appia di decollare», concetto sintetizzato da La Regina, che guida l´ente Parco regionale istituito nel 1988 e che però avverte: «Non si può costruire un muro di Berlino per proteggere l´Appia».
I fondi per la tutela ammontano a un milione l´anno.

«Dobbiamo investire più risorse per il recupero» è stato il commento dell´ex assessore Dario Esposito all´articolo del NYT. «Ma anche accelerare l´approvazione del piano d´assetto del Parco».

È pronto dal 2002. Ma da sei anni attende di essere approvato dalla Regione.


Fonte: La Repubblica 06/04/2008
Autore: Carlo Alberto Bucci
Cronologia: Arch. Romana

Print Friendly, PDF & Email
Partners