PONTECAGNANO (Sa). Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano “Gli Etruschi di frontiera”.

Pubblicato il : 13 Aprile 2007

La realizzazione del nuovo Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano – finanziata dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali con il contribuito e la partecipazione della Regione Campania e della locale amministrazione comunale – costituisce la tappa finale di un ambizioso progetto condotto dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici delle province di Salerno, Avellino e Benevento in stretta collaborazione con l’Università degli Studi di Napoli ‘l’Orientale’ e con l’Università degli Studi di Salerno, e si  configura di eccezionale rilevanza nell’ambito della valorizzazione del patrimonio archeologico nazionale in quanto raccoglie le testimonianze più significative dell’espansione etrusca nell’Italia meridionale, restituite da un sito tra i più importanti della Campania antica e del Mezzogiorno.

La nuova ed ampia sede illustra in maniera rigorosamente scientifica ma al tempo stesso suggestiva e attraente, attraverso lo sviluppo di diverse tematiche, i risultati dell’intensa e costante ricerca avviata nel 1964 nel territorio comunale di Pontecagnano (SA) in seguito alla scoperta, tra le più rilevanti dell’ultimo cinquantennio, di un vasto insediamento etrusco, che ebbe caratteristiche urbane già a partire dall’età arcaica.

L’importanza e la consistenza del sito sono documentate dagli oltre 8000 ricchissimi corredi funerari che ne attestano la frequentazione dalla Prima Età del Ferro (fine X-inizi IX sec. a.C.) all’età romana, quando all’insediamento etrusco-italico si sovrappone la colonia di Picentia (263 a.C.).
Il nucleo principale dell’esposizione museale è costituito dai corredi principeschi del periodo Orientalizzante (fine VIII-VII sec. a.C.), momento di massima fioritura del centro.

Info:
Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano “Gli Etruschi di frontiera”
Via Lucania, Pontecagnano-Faiano (SA) – Tel. 089.848181, 0895647224.


Mail: archeosa@arti.beniculturali.it
Cronologia: Arch. Italica

Print Friendly, PDF & Email
Partners