Pompei (Na): Alessandro torna nella casa del Fauno.

Pubblicato il : 9 Aprile 2006

Il “Mosaico di Alessandro” è tornato alla Casa del Fauno.

La copia voluta dalla Soprintendenza archeologica di Pompei e subito visibile anche al pubblico, è stata realizzata dal Centro Internazionale Studi e Insegnamento del Mosaico di Ravenna, in maniera conforme nelle dimensioni (3,17 metri per 5,84 metri) nelle forme, nei materiali e nei colori all’originale, attraverso la realizzazione, con sofisticata tecnica, di oltre due milioni di tessere e mille pannelli di supporto.

La grandiosa opera denominata “La Battaglia di Alessandro” proveniente dall’ambiente di rappresentanza della Casa del Fauno a Pompei può essere considerato il più celebre mosaico pervenutoci dall’antichità. L’originale consisteva in un dipinto attribuito a Philoxenos di Eretria per il re Cassandro alla fine del IV sec. a.C.

Il mosaico fu eseguito a Pompei da maestranze alessandrine con tasselli policromi finissimi secondo la tecnica dell”‘opus vermiculatum“, e raffigura il momento decisivo di una battaglia della campagna persiana che vide affrontarsi Alessandro Magno, rappresentato in sella a Bucefalo, alla testa della sua cavalleria, contro Dario III, re di Persia, che, vinto, si dà alla fuga.


Questa megalografia, al pari di tutto il resto della ricchissima decorazione musiva della casa, venne portata nell’Ottocento nelle collezioni museali borboniche posta su un carro ferroviario trainato da buoi (l’opera misura infatti oltre tre metri di lunghezza), ed era finora a Napoli, esposta al Museo Archeologico Nazionale.




Fonte: Il Giornale Napoli, 04/10/2006
Cronologia: Arch. Romana

Print Friendly, PDF & Email
Partners