PISA: UN MUSEO NELL’AREA DEGLI ARSENALI MEDICEI PER LE NAVI ROMANE.

Pubblicato il : 3 Marzo 2003

Un ”museo in divenire” per le navi romane di Pisa, da realizzare nell’area degli Arsenali Medicei cinquecenteschi – attraverso un concorso di idee – in simbiosi con l’area di scavo di San Rossore, dove proseguiranno i lavori.
E’ il risultato della riunione, svoltasi oggi alla Normale di Pisa, della commissione per la costituzione della Fondazione ‘Museo Navi di Pisa’. Il cantiere di scavo – informa una nota del ministero per i Beni culturali – andra’ avanti: sara’ messo in sicurezza fino al completamento delle attivita’ di esplorazione e trasferimento dei relitti e degli altri reperti nei laboratori di restauro collocati negli spazi posti a disposizione dalla Teseco.

Quanto al progetto del Museo delle Navi, dove confluiranno i relitti delle navi romane ed il materiale archeologico pertinente dopo il restauro, si prevede che sorgera’ nell’Area degli Arsenali Medicei e che, per realizzarlo, sara’ bandito un concorso di idee capace di configurare un’ambientazione che, assicurata la monumentalita’ del complesso, garantisca una moderna fruibilita’ dei materiali conservati.

Il Museo, nel suo insieme, sara’ quindi costituito sia dal complesso degli Arsenali Medicei sia dall’area di San Rossore, che diventera’ una sorta di museo in divenire: sara’ infatti visitabile anche durante gli scavi con un percorso di visita gia’ organizzato in funzione del museo e sara’ appositamente attrezzata con il contributo delle Ferrovie dello Stato Spa. Alla riunione, convocata dal ministro Giuliano Urbani e presieduta dal direttore generale del ministero Giuseppe Proietti, hanno partecipato il sindaco di Pisa Paolo Fontanelli, il Presidente della Provincia Gino Nunes, i rappresentanti della Regione Toscana Gian Bruno Ravenni e Antonio Fazzi, il Soprintendente Regionale della Toscana Mario Lolli Ghetti, il Soprintendente Beni Archeologici della Toscana Angelo Bottini, il Soprintendente ai Beni Artistici ed Architettonici di Pisa Guglielmo Malchiodi, i Consiglieri del Ministro delle Infrastrutture e Trasporti Costanza Pera e Francesca Ghedini. E ancora Gianfranco Lepore, in rappresentanza delle Ferrovie dello Stato Spa; il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Pisa Cosimo Bracci Torsi; il presidente della Fondazione Teseco Maria Paoletti; Stefano Bruni dell’Universita’ di Ferrara e il direttore della Normale di Pisa Salvatore Settis.
Fonte: ANSA 26/02/03
Autore: Redazione
Cronologia: Arch. Romana

Print Friendly, PDF & Email
Partners