Gabriella CETORELLI SCHIVO. Nani dal mondo antico. Aspetti storici, archeologici e sociali dell’acondroplasia nell’antichità.

Pubblicato il : 5 Aprile 2007

Il nanismo ha sempre destato, nell’immaginario collettivo, una curiosità spesso generata dal “lusus naturae”,  visto come elemento di disarmonia della creazione.
Già in età Paleolitica, nell’Aurignaziano,  è attestata nella Valle del Danubio austriaco la testimonianza di un reperto riconducibile alla divinità femminile della fecondità, in cui appaiono ben accentuati i caratteri del nanismo.

Lo studio completo si trova in www.auditorium.info, alla pagina >>>leggi


Mail: gabry.cetorelli@tiscali.it
Autore: Gabriella Cetorelli Schivo

Print Friendly, PDF & Email
Partners