EGITTO. Come Internet of Things diventa Internet of Tutankhamon.

Pubblicato il : 26 Marzo 2020
egitto

Un gruppo di geologi sta sperimentando con successo la tecnologia Internet of things (IoT) per monitorare e garantire la stabilità strutturale delle formazioni rocciose che sovrastano le Tombe dei Faraoni nella Valle dei Re in Egitto.
La Valle dei Re sulla riva occidentale del Nilo fuori Luxor (Tebe nell’antichità) è uno dei siti archeologici più importanti del mondo. Qui per circa 500 anni, i sovrani del Nuovo Regno d’Egitto dalla XVIII sino alla XX dinastia (1552 a.C. al 1069 a.C.) scelsero di essere sepolti nel Ta-sekhet-ma’at (“il Grande Campo”). E’ stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità UNESCO dal 1979 con tutta la necropoli tebana. La valle del deserto ospita 65 tombe scavate nella roccia, tra cui la KV62 – meglio nota come luogo di riposo del faraone Tutankhamon (1342 ca. – c. 1325 a.C.).

Leggi tutto, vai a >>>>>>>

Fonte: www.archeomatica.it, 20 mar 2020

Print Friendly, PDF & Email
Partners