BASILEA: SALVATI IN UN MUSEO I REPERTI DI KABUL

Pubblicato il : 20 Dicembre 2001

Bubendorf, un paesino di seimila abitanti non lontano da Basilea, custodisce statue di Buddha e altri tesori della cultura afgana. L’iniziativa si deve a Paul Bucherer, direttore dell’istituto afgano in Svizzera, mediatore nei colloqui di pace tra tutti i partiti coinvolti nella guerra civile. Il museo è stato inaugurato lo scorso autunno e custodisce circa 2.000 reperti archeologici, tra cui statue di Buddha, tappeti e monete. Dopo la distruzione dei Buddha di Bamyan l’Unesco, che si batte per la restituzione ai paesi d’origine dei tesori artistici conservati in vari paesi del mondo, ha posto sotto la sua egida il progetto di Bucherer. E lo stesso Bucherer si definisce soltanto il custode di questi reperti, che verranno restituiti all’Afghanistan al termine dei conflitti. Il museo si pone all’avanguardia anche come organizzatore di manifestazioni collegate: si tratta di un vivace centro culturale con sala concerti e cucina.
Fonte: La Repubblica
Autore: Martin Ebner
Cronologia: Arch. Orientale

Print Friendly, PDF & Email
Partners