VOGHIERA (Fe). Museo Civico di Belriguardo.

Pubblicato il : 17 Giugno 2013

Si trova all’interno del Castello di Belriguardo, la residenza estiva degli Este, la famiglia egemone di Ferrara dal XIII secolo al 1597.
Notevole la presenza di reperti in ambra, tra cui un anello con una scena complessa di eroti, esemplare unico al mondo, un balsamario in onice, unico esemplare integro al mondo e, al primo piano, degli interessanti pettini d’osso e di avorio, provenienti da una necropoli bizantina.
Al piano terra si trovano esposti i reperti delle 67 tombe scavate nella necropoli di Voghenza (visibile dalla strada) mentre, al primo piano, sono esposti i reperti provenienti dal territorio di Voghiera.
Il museo nasce dal vecchio antiquarium che si trovava a Voghenza, vicino alla zona archeologica, venne poi trasferito nel 1994 nell’attuale sede che, nel 2001, è diventato Museo Civico.
Nel torrione è presente, nella sezione d’arte moderna, alcune opere dell’artista locale Giuseppe Virgili (1884-1968).
Nella Sala della Vigna, l’unico salone affrescato rimasto degli oltre cento che c’erano nel Rinascimento, oltre agli affreschi dei Gerolamo da Carpi, Benvenuto Tisi da Garofalo e dei fratelli Dossi, Battista e Dosso, sono esposti i reperti trovati in una fossa di scarico nel primo cortile di Belriguardo.

Info:   
Orari d’apertura: venerdì, sabato domenica ore 10-12 e 16-19 (estate) – 15-18 (inverno). Costo biglietto: 1 Euro

Fonte: http://www.historia-vbc.com/

Print Friendly, PDF & Email
Partners