U.S.A.: Il freddo ha condannato i dinosauri.

Pubblicato il : 30 Giugno 2004

Anche se la catastrofe che ha sterminato i dinosauri potrebbe essere cominciata con un fuoco avvampante, è probabilmente terminata in una fredda oscurità. Questo, almeno, è quanto sostiene un gruppo di ricercatori che, analizzando alcuni reperti fossili, ha trovato le prove di un improvviso raffreddamento globale verificatosi 65 milioni di anni fa e durato forse qualche millennio.
I campioni geologici fossili estratti da un ben noto sito archeologico in Tunisia mostrano che minuscoli organismi oceanici amanti del freddo, dinoflagellati e organismi bentonici, fecero improvvisamente la loro comparsa in un antico mare che in precedenza era molto caldo. Molti scienziati hanno da tempo ipotizzato che l’estinzione di massa di molte specie di dinosauri sia stata causata dalla tremenda collisione con un meteorite, e questa scoperta fornisce le prime prove fisiche del raffreddamento globale che con ogni probabilità seguì l’impatto.

“Per la prima volta – afferma il geologo Matthew Huber della Purdue University, negli Stati Uniti – un fossile dimostra che la Terra a quel tempo subì un raffreddamento significativo. È probabile che l’oggetto che colpì il pianeta sollevò grandi quantità di aerosol di solfati nell’atmosfera, oscurando e raffreddando la superficie terrestre per numerosi anni”.

Lo studio, descritto in un articolo pubblicato sul numero di giugno 2004 della rivista “Geology”, è stato condotto da Huber insieme a Simone Galeotti dell’Università di Urbino e Henk Brinkhuis dell’Università di Utrecht, in Olanda. La scoperta, oltre che per le teorie sull’estinzione dei dinosauri, è importante anche perché conferma alcuni modelli al computer del clima terrestre che prevedono come questo risponderebbe in determinate circostanze.
Fonte: Le Scienze on line
Cronologia: Preistoria

Print Friendly, PDF & Email
Partners