PERU’. Scoperta una mummia avvolta nel cotone.

Pubblicato il : 1 giugno 2018

Scoperta nel Perù un corpo rimasto “impacchettato” da mille anni: si tratterebbe di una mummia, incredibilmente ben conservata, trovata avvolta in una “bara di cotone”. Gli archeologi l’hanno rinvenuta durante un importante scavo a Pachacamac, dove è stato trovato un santuario pieno di camere funerarie e mummie. Qui sono state rinvenute anche le offerte lasciate dai fedeli, come conchiglie, vasi e altri oggetti preziosi, nonché una “cappella” pensata per i pellegrini stranieri.
Secondo il team di ricercatori, lo spazio fu probabilmente trasformato in un tempio di acqua e di cura alla fine del XV secolo, sotto il dominio Inca.
L’antica città di Pachacamac è uno dei siti archeologici più importanti del Perù. Si trova a circa 40 km da Lima, nella Valle del fiume Lurín. La maestosità delle alte piramidi tronche, i palazzi, i templi e le piazze che si trovano qui testimoniano l’importanza politica, culturale e religiosa che ha avuto Pachacámac nella storia del Paese. Il suo santuario è oggi un complesso archeologico e un museo che conserva oggetti risalenti alle culture Wari, Lima, Ichma e Inca, come l’Ídolo de Madera, che rappresenta il dio Pachacámac.
I resti degli edifici di Lima risalgono a più di 4.000 anni fa, trasformati poi, tra il 1100 e il 1450 d.C, in enormi templi.
La zona della Plaza Mayor era circondata da enormi templi. Dove oggi sorge la cattedrale, era ubicato un tempio chiamato Puma Inti. Il Palazzo del Governo attuale è stato edificato sul Palazzo di Taulishusco, l’ultimo cacicco e la Huaca del Cabildo è sede oggi del Palazzo Municipale.
Per la città ci sono anche diversi resti archeologici, chiamati Huacas. Nel cuore di San Isidro c’è la Huaca Huallamarca, una grande piramide tronca alta 35 metri, dove furono rinvenute anche diverse tombe preispaniche. A pochi minuti, a Miraflores, si trova Huaca Puccllana, che presenta un centro cerimoniale il cui edificio principale è una Grande Piramide formata da sette piattaforme a gradoni.

Autore: Salvo Cagnazzo

Fonte: www.lastampa.it, 1 giu 2018

Print Friendly, PDF & Email
Partners