MONTALTO DORA (To). Le “Terre Ballerine”.

Pubblicato il : 9 Febbraio 2020
montalto dora

Non lontano da Ivrea, sulla strada per Aosta, e più precisamente nei pressi del piccolo bosco di Montalto Dora si trova un luogo davvero curioso dove il terreno e le piante sembrano danzare tanto da essere soprannominate “Terre Ballerine”.
Ma la terra balla davvero? Sì, la particolare struttura geologica della zona dona al terreno circostante un’elasticità incredibile che permette di saltarci sopra come su un gigantesco materasso elastico. Così, saltando o ballando su questo lembo di terra si ha come l’impressione che il suolo, gli alberi, le foglie e le altre piante danzino insieme a noi.
In realtà non c’è niente di misterioso o soprannaturale in questa particolare e curiosa danza della terra.
Il territorio su cui si trova il bosco di Montalto Dora è difatti una torbiera ovvero un lago esaurito sul cui fondo si sono depositati nel corso del tempo vegetali, animali morti ed altro materiale organico, e che in mancanza d’ossigeno si è quindi trasformato prima in uno stagno, poi in palude ed infine appunto in questa torbiera. Lo strato d’acqua sottostante contribuisce a creare questo fenomeno delle terre danzanti.
La torbiera dove oggi sorgono le cosiddette Terre Ballerine si è originata dal prosciugamento di una parte del Lago Coniglio, in parte avvenuta naturalmente ed in parte artificialmente nel 1895 ad opera di François Balthazard Mongenet, che usava la torba come materiale combustibile per le proprie industrie siderurgiche. Durante i lavori di prosciugamento furono ritrovati alcuni reperti archeologici tra cui un’ascia, una spada ed una piroga a testimonianza del fatto che su quella terra ci fosse, tra il 1400 e l’800 a. C. un villaggio palafittico.
Gli abitanti della zona riferiscono che un tempo, quando le precipitazioni erano più abbondanti e frequenti, si poteva assistere a veri e propri spettacoli della natura con alberi anche di alto fusto che si piegavano letteralmente come se fossero piantati su un materasso elastico. Oggi il fenomeno si è attenuato con la riduzione della pioggia, ma rimane sempre uno spettacolo curioso e particolare da vedere e vivere.
Se volete provare la sensazione di ballare letteralmente con la natura, non perdete altro tempo e recatevi nelle Terre Ballerine. Sono un po’ nascoste tra la vegetazione ed i laghi della zona, quindi armatevi di pazienza e di una mappa per arrivare nelle terre dove vivere questa particolare esperienza a contatto con la natura e con le sue piccole grandi magie.

Fonte: www.guidatorino.com, feb 2020

Info:
Mentre vi dirigete alle Terre Ballerine date uno sguardo anche al Parco Archeologico di Montalto Dora: alcune capanne ricostruite con le tecniche dellì’archeologia sperimentale sulle rive del Lago Pistono.
Tornando in paese, nel Palazzo del Municipio, un piccolo ma interessante Museo vi racconterà la storia dei reperti ritrovati sul Lago, tra cui i famosi vasi a bocca quadrata.
La seconda e la quarta domenica del mese sono anche previste visite guidate da parte di archeologi; vedi >>>>>>>
Tutto l’anno visite e laboratori per le scuole; vedi >>>>>>

Vedi anche:
Museo Civico P.A. Garda di Ivrea e Parco Archeologico del Lago Pistono
Didattica nel Canavese: Museo Garda di Ivrea e Parco Archeologico del Lago Pistono a Montalto Dora.

Print Friendly, PDF & Email
Partners