Marco CHIOFFI, Giuliana RIGAMONTI. Saqqara I. Hesi, Hetepherakhet, Metjen.

Pubblicato il : 7 marzo 2016

La nuova opera egittologica di Marco Chioffi e Giuliana Rigamonti, costituita da due volumi e relativa all’Antico Regno, è dedicata a Saqqara, l’antica necropoli di Menfi. Gli autori presentano il primo volume “Saqqara I” in cui le traduzioni dei testi incisi su pietra provengono dalle tombe dei dignitari Hesi, Hetepherakhet e Metjen, vissuti fra la III e la VI dinastia.
Le sepolture di Hetepherakhet e di Metjen, che a conclusione delle campagne di scavo furono richiuse e reinsabbiate, ora si presentano come vaste conche nel deserto a Nord del complesso funerario di Gioser. Al contrario, quella definita di “Hesi” sorge, ed è in ottimo stato di conservazione, nel Cimitero Nord di Teti. Definita di “Hesi” in quanto, per eventi a noi ignoti, l’originario proprietario Hesi, forse caduto in disgrazie presso il sovrano, fu privato della “casa dell’eternità” che fu assegnata a Seshemnefer.
Arricchisce l’opera il Quadro storico di Mohammad Mohammad Youssef Morssy, Ispettore Capo delle Antichità all’Ispettorato di Saqqara, che percorre l’evoluzione e l’espansione della necropoli dall’Antico Regno all’Epoca Tarda. Un’ampia documentazione fotografica realizzata dagli autori correda il volume e illustra siti, strutture funerarie e particolari geroglifici menzionati nel testo. La prefazione del professor Nigel Strudwick, egittologo di fama internazionale, attesta l’alta qualità del presente volume e conferma il valore scientifico dell’opera.

Gli autori
Marco CHIOFFI è nato a Milano nel 1942. Laureato in lettere classiche, specializzato in filologia egizia e archeologia sottomarina. È autore dei libri: Archeologia sottomarina, fonte di conoscenza del commercio marittimo antico; Anfore a Pantelleria, e di molti articoli per pubblicazioni italiane e americane. Ha insegnato geroglifico presso le Fondazioni Bernardelli e U.T.E.; Università di Bologna, sede di Ravenna, distaccamento di Trapani e Circolo Filologico Milanese. È membro di International Association of Egyptologysts, di Istituto Italiano per la Civiltà Egizia, di Egypt Exploration Society, di American Research Center in Egypt, di Institute of Nautical Archaeology, di International Research Institute for Archaeology and Ethnology e di Ass. Nazionale Carabinieri.
Giuliana RIGAMONTI. Diplomata presso l’Università Cattolica di Milano e presso l’Association Angevine et Nantaise d`Égytologie ISIS. Specializzata in filologia egizia. È membro di International Association of Egyptologysts, di Istituto Italiano per la Civiltà Egizia, di Egypt Exploration Society, di American Research Center in Egypt e di International Research Institute for Archaeology and Ethnology.
Gli autori hanno pubblicato insieme:
– “La stele di Iunu e la stele di Upemneferet”, in Ricerche di Egittologia e di Antichità Copte, Editrice La Mandragora, 2005;
Antologia della letteratura egizia del Medio Regno, ed. Ananke (vol. I, 2007; vol. II, 2008; vol. III, 2009);
Màstabe, stele e iscrizioni rupestri egizie dell’Antico Regno, Editrice La Mandragora (vol. I, 2011; vol. II, 2012; vol. III, 2013; vol. IV, 2014);
Qubbet el-Hawa, la tomba rupestre di Ishemai, Editrice La Mandragora, 2014.

Info:
Testo geroglifico, traslitterazione, traduzione sia letteraria sia critica, apparato fotografico
Editrice La Mandragora
Pagine 328, € 28,00
Anno di edizione 2015
Formato 170 × 240 mm
ISBN 978-88-7586-474-3

Print Friendly, PDF & Email
Partners