Gioacchino LENA e Mainardo GAUDENZI ASINELLI, Le ceramiche medicee di Cafaggiolo (FI): ipotesi …

Pubblicato il : 7 Luglio 2011
Gioacchino LENA e Mainardo GAUDENZI ASINELLI, Le ceramiche medicee di Cafaggiolo (FI): ipotesi per indagini sul percorso produttivo.

Il lavoro presentato in questa sede rappresenta un primo contributo di tipo archeometrico degli autori alla stesura preliminare del corpus ceramico di fattura tardo medievale e rinascimentale in area toscana, precisamente nella media Valdarno, luogo di produzione notevole per qualità e quantità a cavallo fra il XIV ed il XVI secolo.
Le ricerche sono quindi indirizzate ad apportare un contributo tecnico-scientifico per una migliore conoscenza della produzione ceramica della Villa dei Medici presso Cafaggiolo, dal 1999 oggetto di scavo archeologico e studio da parte dell’Università di Firenze, Facoltà di Lettere e Filosofia, Dipartimento di Studi Storici e Geografici.
Le ricerche condotte sotto la supervisione del professor Guido Vannini, cattedra di Archeologia Medievale, e coadiuvate dal signor Alessandro Alinari, ceramologo di indiscussa fama e professionalità, hanno portato ad indagare sulla presenza dell’impianto produttivo di maioliche e ceramiche, da fuoco come da tavola, prodotte presso la villa medicea tra i secoli XIV e XVI.
Alla caratterizzazione di tipo prettamente morfologico avviata dagli archeologi e dagli storici dell’arte coinvolti nel progetto, è stato quindi necessario affiancare indagini archeometriche che potessero contribuire a definire gli aspetti tecnici e scientifici che hanno caratterizzato la produzione della fornace di Cafaggiolo
distinguendola al fine dai poli produttivi insistenti nella stessa area geografica e la cui attività è contemporanea, se non precedente, a quella medicea, con particolare riferimento Montelupo e Borgo San Lorenzo; il tutto senza peraltro tralasciare quei poli ceramici presenti in regioni limitrofe la cui produzione
di qualità ha segnato, nel corso degli stessi secoli, la storia della ceramica tardo medievale e rinascimentale: Deruta, Faenza, Civita Castellana.

L’intero studio si trova nell’allegato, vai >>>

da ARCHEOLOGIA E CERAMICA – CERAMICA E ATTIVITÀ PRODUTTIVE A BISIGNANO E IN CALABRIA DALLA PROTOSTORIA AI GIORNI NOSTRI
Atti del Convegno Bisignano, 25-26 giugno 2005
a cura di Antonio La Marca cura redazionale di Carmelo Colelli e Antonio Vescio.

Print Friendly, PDF & Email
Partners