EGITTO. Scoperta a Saqqara la piramide dei misteri.

Pubblicato il : 23 Novembre 2008

<<E con questa fanno 118!» esulta Zahi Hawass. Il vulcanico «faraone» dell’egittologia ha presentato ieri al Cairo l’ultima scoperta della sua e’quipe: la 118a piramide finora riemersa dalle sabbie, scoperta a SAQQARA a poche centinaia di metri dal celebre monumento a gradoni del re Zoser (III dinastia).
«Era alta almeno 14 metri», spiega, «di cui ora ne restano 5, mentre il lato della base e’ di 22 metri».
Sarebbe la tomba di Sesheshet («Fior di loto»), madre del faraone Teti, il fondatore della VI dinastia sul trono tra il 2323 e il 2291 a.C., all’epoca dell’Antico Regno. Se la notizia non si sgonfiera’ nei prossimi giorni, si tratterebbe di un ritrovamento importante. Soprattutto perche’ nella tomba sono stati ritrovati anche resti membranacei di un testo medico (una richiesta rivolta dalla regina-madre ai sacerdoti a proposito di un problema di capelli), ossia di un tipo di papiri finora attestati soltanto a partire dal Nuovo Regno. In questo genere di cose la cautela e’ tuttavia d’obbligo.
A vederla nelle immagini che sono state diffuse, con quelle pareti pochissimo inclinate, la presunta piramide pare piuttosto una mastaba, ossia una tomba molto piu’ semplice, inizialmente riservata ai sovrani e in seguito utilizzata soltanto da personaggi di minore importanza. E poi il contesto in cui sono emersi i resti e’ confuso, come dimostrano il ritrovamento di diverse statuette di Anubi, una divinita’ che si aggiunge nel Medio Regno, e la scoperta, nei pressi, della tomba di un sacerdote di Amon, con un rilievo il cui stile rimanda inconfondibilmente all’eta’ ramesside (Nuovo Regno).
Il minimo che si puo’ sospettare e’ che il sito sia stato riutilizzato in epoche piu’ tarde. In ogni caso, tra due settimane, quando si aprira’ la camera mortuaria, dovremmo saperne di piu’. Ma gli archeologi egiziani mettono le mani avanti: probabilmente da quelle parti sono gia’ passati i tomb raider dell’antichita’, la caccia al tesoro finisce prima ancora di cominciare. 
Fonte: La Stampa 21/11/2008
Autore: Maurizio Assalto
Cronologia: Egittologia

Print Friendly, PDF & Email
Partners