Cristina RAVARA MONTEBELLI, Il Rubicone-Uso.

Pubblicato il : 13 Maggio 2019

… Qual è dunque il luogo e il ponte di cui stiamo parlando? E quello che si vede in questa immagine (Fig. 5), del quale purtroppo oggi rimane solo un’arcata. Nel 2004 è stato oggetto di indagine archeologica, diretta dalla Soprintendenza per i Beni archeologici dell’Emilia Romagna, condotta dal Gruppo Archeologico A.R.R.S.A, con l’autorizzazione e il contributo economico del Comune di Rimini e del parroco di S. Vito, molto interessato ai risultati di quest’indagine. Questi scavi archeologici hanno dimostrato che quanto scritto nel documento del 1735 era vero, cioè questo ponte è romano, con la parte alta medievale – per altro molto importante e che varrebbe la pena di studiare e approfondire – probabilmente di epoca malatestiana, e una parte bassa, a livello di fondazioni, di epoca romana, di grandi dimensioni, non a tre arcate come il ponte di Savignano, ma ad almeno cinque arcate, se non di più…

Leggi tutto nell’allegato: Il_Rubicone-Uso

Print Friendly, PDF & Email
Partners