CASTELVETRANO (Tp). Importante ritrovamento a Selinunte.

Pubblicato il : 14 Gennaio 2013

Lo scheletro intatto di un ragazzo non oltre i 15 anni di età, vissuto intorno al V secolo avanti Cristo, è stato ritrovato lo scorso novembre durante gli scavi, condotti sotto la supervizione della Sovrintendenza di Trapani, nei terreni della necropoli della collina di Manicalunga-Timpone Nero, nel Comune di Castelvetrano.
Non si esclude che il nome del ragazzo possa essere Mosko. Gli esperti lo deducono dalla scritta incisa su una tazza di argilla e vernice nera trovata accanto allo scheletro.
Nella zona, nota come una necropoli selinuntina, le tombe sono migliaia e da novembre, da quando sono stati avviati gli scavi, sono stati trovati diversi resti umani che sono in fase di studio.
«La singolarità della notizia – dice Giovanni Miceli, direttore del Centro archeologico museale della Fondazione Kepha onlus, che gestisce l’area archeologica – non sta tanto nel ritrovamento dello scheletro, che in una necropoli è un fatto più che normale, quanto nel frammento di fine terracotta nel quale è inciso il nome del giovane.

Fonte: http://www.ilgiornale.it, 10 gen 2013

Print Friendly, PDF & Email
Partners