Federico BOTTIGLIENGO, Gli scritti del luogo nascosto.

Pubblicato il : 13 Dicembre 2015

Il Libro dell’Amduat nell’Archivio Storico Bolaffi
Un gioiello nascosto della città di Torino è ora portato all’attenzione del pubblico.
Un antico papiro egizio, scoperto casualmente nella base di una statuetta, ci riporta indietro di tremila anni per condurci nel mondo dell’aldilà: uno spazio sacro e invisibile, popolato da creature temibili e affascinanti, nel quale il dio sole transita per illuminare i defunti e si rigenera, rinascendo all’alba di ogni giorno.
Il volume riporta la traduzione del manoscritto impreziosita da un lungo commento: uno studio appassionante e prezioso che ha atteso un secolo per vedere la luce.

Federico Bottigliengo
Egittologo torinese, si è laureato a Torino in Lettere Classiche. Ha conseguito il dottorato di ricerca in Egittologia all’Università «La Sapienza» di Roma. Da oltre dieci anni collabora con il Museo Egizio ed è autore di articoli specialistici e relatore di numerose conferenze nel settore. È consulente dell’azienda e casa d’aste torinese Bolaffi.

Info:
Editrice AdArte
72 pp., ill. col., cartonato, 170 x 240 mm
ISBN 978-88-89082-44-7
Data di pubblicazione: giugno 2012
€ 24,00, promo @ 21,50

Per acquisto, vai a >>>

Print Friendly, PDF & Email
Partners