Archivi

BOLOGNA. Faïence – Faenza. Dall’antico Egitto al contemporaneo.

faenza

La parola ‘faenza’ ha una duplice valenza semantica, indica il toponimo Faenza, località famosa in tutto il mondo per la produzione ceramica, così come ceramiche a impasto poroso e colorato, dotate di rivestimento. Tali impasti possono essere a base argillosa o silicea (stone-paste) e avere un rivestimento vetroso trasparente (vetrina) o opaco (smalto). Le varianti degli impasti e dei rivestimenti hanno determinato nel corso dei secoli una grande pluralità di prodotti, di sviluppi tecnologici e di aree di diffusione.
Il Museo Civico Archeologico di Bologna e il Museo Internazionale della Ceramica in Faenza, in collaborazione con i Musei Civici di Arte Antica di Bologna e la Bottega d’Arte Ceramica Gatti di Faenza, intendono dedicare un focus tematico all’ambivalenza semantica di questa parola attraverso un percorso esemplificativo e diacronico che, partendo dalle faenze silicee dell’antico Egitto, definite faïence negli studi di settore, percorrerà gli sviluppi che di questo materiale ne fece il mondo islamico fino agli esiti rinascimentali in maiolica (faenza smaltata) e all’arte contemporanea di ambito faentino.
L’esposizione, visibile dal 19 novembre 2021 al 30 gennaio 2022, è organizzata nell’ambito di “Agorà Archeologia. La Piazza vicino alla piazza”, il nuovo spazio temporaneo pensato, come le antiche piazze delle città greche, per l’incontro e il confronto dei cittadini e di tutti i visitatori. Una piazza “archeologica” per mantenere e rinsaldare il legame tra la città e il suo patrimonio attraverso mostre, incontri, visite guidate, laboratori e uno spazio dedicato all’accessibilità.

Info:
Museo Civico Archeologico | Via dell’Archiginnasio 2, Bologna
Ufficio Stampa / Press Office Istituzione Bologna Musei
Via Don Minzoni 14 | 40121 Bologna
Tel. +39 051 6496653 / 6496620
ufficiostampabolognamusei@comune.bologna.it
www.museibologna.it

 

Segnala la tua notizia