Archivi

AQVILEIA. Nuove indagini da giovani ricercatori.

Aquileia è un campo di studi molto ricco e diversificato. Negli ultimi anni le tematiche aquileiesi, in tutti i campi, sono state molto indagate specialmente da un folto gruppo di giovani studiosi, appartenenti a più università. I collegamenti con il mondo mediterraneo e quello dell’Europa centrale ne risultano più forti. Per illustrarne alcuni sono stati previsti quattro incontri online ad accesso libero.

* Giovedì 4 febbraio 2021, ore 18, CATERINA PREVIATO, Università di Padova, Cantieri edilizi, materiali e forme del costruire ad Aquileia in età romana: aggiornamenti e novità alla luce dei più recenti scavi.
aquileiaL’intervento vuole offrire un quadro di sintesi sull’edilizia aquileiese di età romana, presentando alcune novità esito di ricerche ed indagini archeologiche condotte ad Aquileia in anni recenti, che hanno permesso di analizzare le caratteristiche materiche e tecnico-costruttive degli edifici e complessi architettonici della città, così come le attività edilizie che portarono alla loro realizzazione. Disegno di Caterina Previato
Collegamento piattaforma Zoom, progetto Agorà del Sapere:
ID 97409369121 – Password 437461 – oppure Invito: https://zoom.us/j/97409369121?pwd=MzlTOUVLT3Z5WENHZll1QllGcFo0Zz09

* Giovedì 11 febbraio 2021, ore 18, LORENZO CIGAINA, Università di Regensburg,  Militari ad Aquileia: alcune novità.
aquileiaIl ricco patrimonio di sculture e iscrizioni aquileiesi offre molteplici testimonianze sull’attività dei militari: la città fu infatti più volte un baluardo contro le invasioni di barbari e usurpatori, come pure un porto attrezzato per il veloce trasferimento di truppe e rifornimenti tra il Mediterraneo e il fronte danubiano. Foto: Ortolf Harl.
Collegamento piattaforma Zoom, progetto Agorà del Sapere:
ID 92436707116 – Password 865676 – oppure Invito: https://zoom.us/j/92436707116pwd=NWVnRERmQ2s0V050VzNFS2Fwa1ljZz09

aquileia* Giovedì 18 febbraio 2021, ore 18, DIANA DOBREVA, Università di Verona, Da Efeso ad Aquileia. Nuovi dati sulle rotte commerciali tra l’Egeo e l’Adriatico.
Il commercio di prodotti egei ad Aquileia (anfore, ceramiche fini e da cucina) che offrono la possibilità di analizzare in dettaglio come variano nel tempo le importazioni che dall’area egea giungono nell’Adriatico tra tarda età repubblicana e il Tardoantico. Foto Anna Riccato
Collegamento piattaforma Zoom, progetto Agorà del Sapere:
ID 93315424819 – Password 573463 – oppure Invito:
https://zoom.us/j/93315424819pwd=QlVlZENJc0ZlQW5pcUg0WXZ4ZXVWUT09

* Giovedì 25 febbraio 2021, ore 18, PAOLO VEDOVETTO, Università di Padova, Sculture altomedievali e preromaniche nei depositi del Museo Archeologico Nazionale di Aquileia: tipologie, funzioni, contesti.
aquileiaNel 2020 alcuni lavori di riallestimento dei depositi del Museo Archeologico Nazionale di Aquileia hanno fornito l’occasione per una ricognizione sistematica dei reperti scultorei medievali ivi conservati, per lo più frammentati e di provenienza ignota, finalizzata alla redazione di un catalogo di prossima uscita. La movimentazione e l’esame ravvicinato dei frammenti, oltre ad agevolare le operazioni di rilievo grafico e fotografico, hanno permesso di acquisire informazioni utili all’identificazione funzionale dei singoli reperti, all’individuazione di eventuali pertinenze con altri frammenti erratici dislocati nella città e alla ricomposizione grafica degli arredi liturgici cui appartenevano in origine. Foto di Vanja Macovaz.
Collegamento piattaforma Zoom, progetto Agorà del Sapere: ID 99151603654 – Password 277751 – oppure Invito:
https://zoom.us/j/99151603654?pwd=TjhmZlF0eTJ3U3JzMlphckQxQk9NQT09

Ai sensi del DECRETO LEGISLATIVO 83 dd. 31/5/2014 convertito in L. 106 dd. 29/7/2014, recante “Disposizioni urgenti per la tutela del patrimonio culturale, lo sviluppo della cultura e il rilancio del turismo” – Riproduzioni beni culturali, trattandosi di utilizzo senza scopo di lucro e in base all’art. 12, comma 3 delll’Art Bonus le presenti immagini sono libere da canone. È stata comunque richiesta l’autorizzazione al Polo Museale del Friuli Venezia Giulia.

Incontri organizzati dalla Società Friulana di Archeologia in collaborazione con l’Istituto Archeologico Germanico di Roma.

Segnala la tua notizia