BACOLI, fraz. Baia (Na). La frana scopre nuovi resti della Villa di Giulio Cesare.

Pubblicato il : 30 dicembre 2017
baja

A seguito di uno smottamento di terreno, dovuto alle intense piogge di questi giorni, resti di una struttura muraria realizzata in opus reticulatum sono spuntate dal costone che sovrasta il Parco Naturale dei Fondi di Baia, nei Campi Flegrei.
Il rinvenimento della parete muraria rientrerebbe nel più ampio complesso archeologico che sovrasta la collina noto come villa romana nel Parco Monumentale. Nello specifico l’area del rinvenimento rappresenterebbe una propaggine della villa realizzata sullo sperone in funzione panoramica sul mare.
Il complesso archeologico, indagato dagli archeologi negli anni ‘90, per la cronologia dei resti rinvenuti, la posizione dominante i golfi sottostanti e l’eccezionale estensione circa 14 ettari, nonchè la presenza di murature e decorazioni di I sec. a.C., hanno permesso l’identificazione del complesso con la villa baiana di Caio Giulio Cesare.

Autore: Antonio Cangiano

Fonte: http://ilmattino.it/napoli, 28 dic 2017

Print Friendly
Partners